GRIFON TOUR

Trekking del Grifone – Il valore biologico del territorio di Bosa è faunistico è esaltato dalla presenza dell’avvoltoio grifone Gyps fulvus, che qui nidifica e si riproduce. E’ il rapace più grande al mondo dopo il Condor americano. Non essendo un predatore si nutre esclusivamente di carogne d’animali morti assolvendo ad un importante compito ecologico. L’apertura alare prossima ai 3 metri gli consente incredibili voli planati per decine di km. La sua presenza è perenne nei monti  circostanti e nelle impervie falesie del litorale, in particolare in quelle di Capo Marrargiu, dove nidificano una decina di coppie. La colonia di Bosa è l’unica nidificante d’Italia composta da oltre 150 esemplari e 40 coppie stabili, mentre sino agli anni ’40 del ‘900gli esemplari erano oltre 1000. L’avvoltoio grifone è purtroppo una specie a rischio di estinzione che va rispettata e tutelata. Essendo l’osservazione una attività potenzialmente invasiva  non deve comportare nessun elemento di disturbo. Le nostre esperte guide ambientali, certificate dalla Regione Sardegna, avranno il compito di assicurare il massimo delle attenzioni con adeguati suggerimenti e indicazioni. 

Osservazione dal mare e costiera – Con partenza dalla base galleggiante di Bosa Marina, a bordo dei comodi gommoni oceanici, si raggiunge la costa di Capo Marrargiu, sito 10 km a nord dell’abitato. Un approdo sulla scogliera  consente di raggiungere un sentiero che si sviluppa tra le rocce andesitiche del capo.  Con l’assistenza delle nostre esperte guide naturalistiche si raggiungono gli appostamenti per le osservazioni ornitologiche.

Capo Marrargiu – in antichità veniva considerato un luogo sacro, conosciuto come Ermanion Acron, promontorio dedicato al Dio Mercurio, protettore dei naviganti. Si narra che per scongiurare i pericoli dovuti alle terribili tempeste i naviganti avessero consacrato un antico sacello all’interno di una magica grotta.  Le rocce del promontorio sono costituite da antiche vulcaniti: le Andesiti di 30 ml. di anni che, solo in questa regione, sull’itero perimetro della Sardegna, danno luogo ad un promontorio. Le peculiarità sono varie: il valore paesaggistico, assolutamente selvaggio e aspro, che si presenta intatto. Le rocce costituiscono già di per se interesse di osservazione e ricerca, anche per la presenta di numerosi minerali, compreso quello aurifero. 

ORARI DELLE ESCURSIONI:
Pomeriggio imbarco ore 17 e rientro ore 20 – Escursione su prenotazione o a calendario
Mattino imbarco ore 12,30/13 e rientro ore 16 circa – Escursione su richiesta o a calendario

VEDI ANCHE
Cave Tour
Snorkeling tour
Noleggio gommoni
Noleggio Kayak
Discovery (battesimo subacqueo)

CALENDARIO DELLE ESCURSIONI